Read e-book Solitudine e condivisione nell’arte (Teorie e oggetti delle scienze sociali) (Italian Edition)

Free download. Book file PDF easily for everyone and every device. You can download and read online Solitudine e condivisione nell’arte (Teorie e oggetti delle scienze sociali) (Italian Edition) file PDF Book only if you are registered here. And also you can download or read online all Book PDF file that related with Solitudine e condivisione nell’arte (Teorie e oggetti delle scienze sociali) (Italian Edition) book. Happy reading Solitudine e condivisione nell’arte (Teorie e oggetti delle scienze sociali) (Italian Edition) Bookeveryone. Download file Free Book PDF Solitudine e condivisione nell’arte (Teorie e oggetti delle scienze sociali) (Italian Edition) at Complete PDF Library. This Book have some digital formats such us :paperbook, ebook, kindle, epub, fb2 and another formats. Here is The CompletePDF Book Library. It's free to register here to get Book file PDF Solitudine e condivisione nell’arte (Teorie e oggetti delle scienze sociali) (Italian Edition) Pocket Guide.

Vanno toccati. Salario, democrazia, debito. Tre enormi emergenze, dalle conseguenze sociali ancora incalcolate. Non abbiamo chiaro in quale guaio ci stiamo infilando, continuando a non sciogliere i nodi e a interessarci solo di dettagli. Giornalista e scrittore. Non credo. Nello scenario internazionale, i sempre meno emergenti lavorano tanto, chiedono poco e iniziano a essere creativi. Non ha mai conosciuto rivoluzioni, ma il suo tessuto umano quotidianamente - combattendo anche con il proprio sistema sociale - innova e si rinnova.

Ci si deve aggiungere poi la valorizzazione, che oggi si limita alla sola messa a disposizione del pubblico. Significa creare il nuovo, nel modo di fare e nelle cose che si fanno. Il settore privato che si occupa di cultura procede col freno a mano tirato e si sente abbandonato. Per ora siamo solo un presepe. Nulla di nuovo, certo. Aprire nuove strade. Non esiste una filiera. Non esiste massa critica. Niente numeri ufficiali. Sia personali che istituzionali, ma comunque scomposte.

Significa non credere in idee nuove e fresche, e dunque a rischio fallimento. Nonostante tutto, stanno nascendo incubatori, spinoff, giovani imprese che mixano arte, patrimonio e tecnologie. Su questo abbiamo moltissimo da fare e da sperimentare. Non sono solo gli investitori che devono essere risvegliati, ma anche gli operatori culturali e artistici. Dobbiamo cercare nuove vie, come diceva quel presidente di banca. Creare nuove start-up e non nuovi musei che non sappiamo mantenere. Incubiamo culture. E sfruttiamo il mare cacca dove stiamo. Questa euforia, legata ai trionfi industriali dei social network, della comunicazione mobile e della crescita di dispositivi, si deposita nelle forme espressive scelte dai creativi digitali.

Si deve sparare al target, mentre le immagini cambiano, influenzate da dati presi dalla Rete e da Wall Street. E inaspettatamente si applica sulla superficie filmica, come nel caso della riedizione di Guerre Stellari. Gli errori degli uni e degli altri delineano territori visibili. E che dice no alla direzione della Banca Mondiale. Mancavo da Pechino da un anno esatto. Continua inarrestabile la costruzione di torri e palazzi, e dopo gli shopping center degli anni scorsi, mentre la Art Zone si impolvera, ora fioriscono soprattutto i ristoranti giapponesi!?

Un lavoro semplice, che tre carpentieri italiani avrebbero risolto in due ore. Qui la squadra era formata da nove ragazzi, il boss quarantenne e una giovanissima supervisor. La realizzazione totalmente insoddisfacente ha richiesto sei ore. Sorprendente invece il loro abbigliamento. A questi ragazzi proiettati verso le magnifiche sorti del consumo, che cosa interessa veramente? Ma il gioco si sta facendo interessante.

Prepariamoci a un nuovo balzo: in avanti? Di lato? Come dargli un nome? Incertezza radicale di queste pratiche escrementizie che, esposte nelle gallerie pubbliche e private, si fanno segni di comunicazione sociale, segni fuoriusciti dai cessi privati per approdare prima alla piazza, infine nei musei. Dietro uno scenario culturale - la galleria, il museo - vi si compie una vera messa a morte della trasgressione.

Correndo in massa, in fondo, si vendicano. E la puntata de Il Capitale andata in onda domenica 5 febbraio ha leso. Eccome se ha leso. Abbiamo finito la voglia o le idee? Ogni volta che vado in Fiera a Milano, quella nuova, mi girano gli zebedei. Certo ben pagata. Certo ben indicizzata come patrimonio di un ente serio. Ma di fatto bistrattata e umiliata. Propheta in patria. In questo governo, per contro, Lorenzo Ornaghi, Ministro della Cultura, e Salvo Nastasi, braccio e mente della macchina ministeriale, non dovrebbero far altro che prendere atto della fuga in avanti di Baratta e nominare il curatore del Padiglione Italia a stretto giro.

Ancora italiani vincenti, mentre qui i musei chiudono. Notate una. Justine Verneret. Quali motivazioni vi hanno portato ad aprire questo spazio? Avete scelto San Lorenzo, un quartiere in crescita quanto a gallerie. Da subito ho desiderato rivolgermi a un pubblico giovane e ricettivo. Gli spazi che avete trovato come sono? Sono 70 mq suddivisi in due ambianti comunicanti. Work in progress… Dopo il vostro debutto con un fotografo americano, andrete avanti come? E probabilmente, ben presto, anche la cura di mostre in spazi fisici. Rimane il punto di partenza di quella che possiamo definire arte contemporanea.

Siamo rimasti due bambini. Oggi, per mantenere quella linea, con chi inaugurereste? Il peggiore? Sono un gallerista dai molti amori e dai molti desideri. Domanda semiseria: Monti - o forse Passera domani ti chiama in una commissione per le riforme. Cosa proponi come primo provvedimento per il tuo settore?

Percorsi Musicali

Risposta serissima. Non toglieremmo grandi risorse allo Stato siamo un mondo piccolo e. Povere zinne sgonfie, povero piccolo aborto, poveri noi. Come la vedi? Se qualcuno ti obbligasse a lasciare Genova, dove trasferiresti oggi la galleria? Un giovane veterano? Presidenziali Quali sono gli orientamenti che dividono lo schieramento postgaullista da quello socialista? Altre misure?

Come rispondono quelli del PS? Sono di varia natura. In questo modo le mostre possono durare alcuni mesi, diventando piattaforme di studio e approfondimento attorno alle quali costruire e collegare eventi e momenti di confronto. Il quarto punto appartiene invece Crisi o non. Voglio il meglio, quindi copio. Ovvio quindi che per il Serpentine Pavilion ai Kensington Gardens si studi qualcosa di speciale: che in questo caso si traduce sostanzialmente nel copiare le Olimpiadi cinesi del Quindi, in uno scenario che richiede una delicatezza estrema e che non ha prospettive immediate di chiarimento, probabilmente il museo dovrebbe tornare a essere il luogo di scoperta dei giovani talenti.

E se si ripartisse dalla post-accademia? Se i musei si aprissero, con poca spesa, ai giovani veramente, quelli che hanno meno di 30 anni e che hanno bisogno di confronti, di verifiche e giudizi che spesso vanno a cercare nelle periferie post-industriali, nei centri sociali, nelle gallerie che aprono e chiudono nel volgere di un anno solare? Giovani artisti in cerca di uno status, prima ancora che di denaro, bussate alle porte dei musei, senza farvi raccomandare da nessuno. Tre soci: un regista, un notaio pittore e un imprenditore.

E una galleria che apre nella capitolina via Giulia. Il nome Ecos identifica le iniziali dei soci della galleria. Chi siete e da quali esperienze provenite? Studioso e autore di numerose pubblicazioni sul rapporto tra percezione soprattutto linguistica e apprendimento. Elio Casalino, notaio, pittore e animatore culturale. Massimiliano Sabato, imprenditore e organizzatore di eventi culturali, a livello comunale e nazionale.

Gli spazi espositivi di Ecos Gallery come sono? Quali mostre in futuro, dopo la personale di Massimo Ruiu? Tutte vedranno la convivenza e la contaminazione con happening, animazioni video e teatrali, eventi artistici. Via Giulia 81a - Roma - info ecosgallery. Muscoli, ossa e organi interni spopolano nel mondo della moda e del design. Tra macabro e ironico. Nella sua versione anatomicamente corretta. Semplice, no? Li sceglie, li seziona con cura e li fornisce di scheletro e organi interni. Soprattutto giapponesi.

Si chiamano Over The Knee Skeleton e sono dei calzettoni neri che arrivano fin sopra le ginocchia con buffo effetto raggi x. Anzi, scheletrica. La Anatomical Nesting Doll di Jason Levesque aka Stuntkid utilizza lo schema per dividere la pelle, le ossa e gli organi. Pensateci, al prossimo trasloco. I vostri scatoloni saranno inconfondibili. Si tratta infatti di bulbi rigorosamente a basso consumo. Architettura e violenza, architettura e politica.

E non sempre si tratta di figure monde da ogni peccato. Qui una rassegna di testi che fanno il punto sulla situazione. Architecture and Violence - Actar. Un saggio in forma di viaggio, o viceversa, come un road movie. Bruce Jenkins - Gordon Matta-Clark. Conical Intersect - Afterall Books.

La cassetta degli attrezzi adatta per il recensore aguzzo. Cinque i percorsi suggeriti, assai avvincenti anche se non sempre convincenti. Deyan Sudjic Architettura e potere - Laterza. Prova a fare il punto della situazione, Marco Assennato, scegliendo prospettive audaci. Marco Assennato Linee di fuga - :duepunti. Si occupano di architettura, ma solo fra le altre cose. Hangar Design Group - Skira. Se si chiede il permesso, con connesso riconoscimento economico, nulla quaestio. I problemi possono sorgere quando le utilizzazioni non sono precedute da alcun consenso.

La Vip Art Fair? Ditelo in giro. Che collezionisti avete incontrato? Come sono andate le vendite? Hanno rispecchiato le aspettative? Appuntamento alla prossima fiera terrestre. E intanto leggete i quasi commenti su Artribune.

Percorsi Musicali supports these labels:

Il sodalizio dei due risale al , quando lavorarono alla realizzazione della Pharmacy,. Il progetto Do you believe in mirages? Come hai articolato il tuo progetto negli spazi di EX3? Ogni giorno un danzatore vestito con un abito fatto dai Boboutic esegue una performance, appare e scompare. Le tue performance sono sempre in relazione con altre discipline artistiche come il teatro, la danza, la musica.

Da che cosa deriva questo tuo modo di lavorare? Da diversi fattori: dal non interesse verso la definizione, dai miei studi universitari, ma sopratutto dai miei desideri e dalle mie passioni, alcune anche piacevolmente abbandonate. Cosa ti interessa far. Dopo la performance al Museo Madre e il progetto di EX3, quali mostre hai in programma?

Cari studenti, gli ultimi due mesi sono stati per tutti noi un periodo movimentato e pieno di colpi di scena. Altri docenti avevano aderito con entusiasmo, offrendo la loro collaborazione. Avevamo anche trovato il nome, Fuori Luogo, realizzato la grafica del logo e un banner era stato affisso fuori lo spazio. Anche il personale di segreteria e di assistenza era contagiato dal grande entusiasmo che si respirava a scuola e che circolava tra i piani, tutto era pronto dopo una settimana di lavoro intenso. Tre artisti per un sogno: lavorare in azienda, ma lavorarci veramente.

Il risultato? Beh, la cosa non mi dispiacerebbe. Non resta ora che da vedere quali retailer prenoteranno i tessuti e li utilizzeranno per i loro articoli. Le persone presenti, compresi i genitori degli alunni, assistevano attoniti alla scena mentre alcuni di voi erano in lacrime per la delusione e il sentimento di impotenza.

Mi sono sforzata di vivere in maniera non frustrante quella che a tutti gli effetti sembrava, dal punto di vista educativo, la fallimentare conclusione di un progetto. In classe la volta successiva vi ho detto che insieme avremmo cercato di trasformare questa sconfitta in una risorsa. Ma come? La vostra rabbia non trovava uno sfogo, ci voleva un atto riparatore concreto. Eravamo da poco andati a un incontro con Monica Haller, che aveva allestito una biblioteca alla Nomas Foundation di Roma sul tema della guerra, con libri realizzati dai veterani della guerra in Afghanistan.

Un caro saluto, la vostra prof Maria Rosa Sossai. Si punta sulla Street Art in quel del Canton Ticino. E si cerca di intercettare nuovi collezionismi. Giovani, chiaramente. Sono in particolare la Street Art e la Lowbrow Art le protagoniste di questo disegno. Ora ci raccontate chi siete. Abbiamo iniziato subito anche a sognare insieme. Quali sono i vostri collezionisti? Chi il vostro pubblico tipo? Anche per questo proponiamo opere a prezzi accessibili. Pochi luoghi sono disponibili e i prezzi sono molto alti. Dopo una lunga ricerca, abbiamo trovato la perla nascosta. Futuro prossimo?

Qui, per fortuna, in studio non sono chiamati tuttologi e politici di turno a vociare senza posa. In questo modo si riesce ad arrivare al nocciolo delle questioni, come per quanto stiamo per dire. Mi trovo in pace con me stesso a fare architettura per la mente e non per i bisogni quotidiani. Osservandola giorno dopo giorno ha imparato a rispettarla, a riconoscerne i ritmi, le forme. Ecco la parola magica: rispetto. In questa intervista, i prossimi step del progetto. Sei scozzese. Come hai scelto? Naturalmente sono molto soddisfatto: ho avuto riscontri davvero positivi.

Hai subito avuto un approccio internazionale. Sono essenziali. Quali sono i progetti per le prossime mostre? Via della Vetrina 9 info fruttagallery. Il nuovo Hangar Bicocca torna ad aprile, rinnovato nei suoi 15mila mq. People and the city. Trasversale e tecnologico, in altre parole Pro-Am. Quanto tempo dedicano al proprio lavoro? Circa 6 ore al giorno.

Gli strumenti per farsi conoscere? Quali indicazioni? Difatti, si parla di blu bic e non di nero bic, rosso bic, giallo bic; insomma: chiunque associa la penna bic, o biro, al colore blu. Un altro elemento che ci permette di affron-. Che succede a Porta Venezia? Che potrebbe provvedere ad assegnare uno spazio sul modello di quanto viene fatto, da anni, per Viafarini. Ma, se Boetti utilizzava la bic in maniera moderna, delegando agli assistenti la realizzazione delle sue opere, che potremmo paradossalmente definire come ready made manuali, al contrario Jan Fabre realizza personalmente i suoi disegni a penna bic.

Insomma, Boetti ci mette cartesianamente e modernamente la testa e non le mani, in quanto concettualmente non interessato alle ragioni del cuore che il cervello non conosce, passioni cardiaco-mentali di Pascal che invece interessano molto a Fabre. Vogliamo dar vita a continue occasioni di coinvolgimento diretto, intraprendere percorsi condivisi collaborando con le istituzioni, gli artisti, i curatori. A quale modello istituzionale si ispira? Per il triennio , i Paesi che abbiamo individuato sono India, Turchia e Brasile.

Come si articola il progetto? Da dove si comincia? Come farete a intervenire con la commissione pubblica? Non mancate di no infatti in modo impressionante al farci sapere che ne pensate. Questa app permette di caricare immagini scattate dagli utenti con i dispositivi mobili e dialoga anche con altre applicazioni geolocalizzate come Foursquare. Finita la grande mostra al Guggenheim, arriva una riedizione della mitica Wrong Gallery, microgalleria newyorchese che Cattelan, Gioni e Ali Subotnick lanciarono nel Debutto con la prima mostra curata da Marilyn Minter. Roma Contemporary.

Tutto quello che avreste voluto sapere sulla prossima edizione e che non avete osato chiedere. Ne avevamo bisogno? Questi due fattori sono racchiusi nel titolo della mostra, anzi nei due termini che lo costituiscono, Italian Beauty. Tout se tient, come al solito, nelle due pagine di inpratica.

Siamo quasi al termine della nostra indagine, e stavolta approdiamo. Centrale e Market Hall. Ci piacciono le mappe, e ne trovate tante anche su questo numero. Ma il buon, vecchio e caro istogramma? In queste pagine torna utilissimo, per capire quali musei. La Biennale del Whitney rinuncia ai due main sponsor, rei di politiche aziendali da censurare senza. Stavolta siamo andati a vedere qualche cantiere. Di questo trattano le pagine di architettura, spaziando da Milano a Colonia, da Stoccolma a Rotterdam.

Mediterraneo, mare nostrum. E allora non guardiamo soltanto a est, verso la costellazione balcanica, ma pure al Maghreb. Sia mai che ci si accusi di esterofilia. E allora mica ci dimentichiamo della Penisola, nemmeno su questo numero che guarda alla bella stagione. Mica pensavate che il nostro spazio sui new media non ci si buttasse? Ora pure gli architetti si mettono a fare i gourmand. Ne parliamo nelle pagine di buonvivere, accanto al nuovo ristorante del Whitney Museum e a un casalingo design hotel di Porto. Per la prima volta, il nostro talkshow si sviluppa in due puntate.

Si parla infatti di collezionismo: cosa. Intanto la rubrica Now transita a Bologna per visitare OltreDimore, mentre Milovan Farronato continua a spulciare in archivio. Viaggio umbro per i percorsi di questo marzo-aprile. Direttore che va, direttore che viene. Tutto declinato al femminile. Si di Mart, ovviamente. Sotto un certo punto di vista, prendono di petto il mondo reale; sotto un altro, fanno da mediatori e modificano il mondo, come i romanzi.

Che richiede la totale e radicale riconfigurazione dei paradigmi, dei punti di riferimento che regolano la percezione del mondo. Se pensi che non ci sono fatti, solo interpretazioni, come fai a sapere che stai trasformando il mondo e non, invece, stai semplicemente immaginando di trasformarlo, sognando di trasformarlo? Gli afferrai il bicipite e strinsi. La compressione estrema delle opzioni coincide, di fatto, con la loro moltiplicazione esplosiva. Viviamo una di quelle situazioni che si creano una volta in ogni secolo, al massimo. Guardatevi intorno: molti stanno comprando e ricomprando sempre la stessa roba […].

Lasciate che mi spieghi. Ci piace molto firmare manifesti leggi: Ai Weiwei , postare video su YouTube o su Facebook, inviare messaggi via Twitter. Forse, per una volta, dovremmo essere onesti con noi stessi: ci. Non ne ha accorciato la durata, neanche di un singolo giorno. E le sue premesse autistiche, elitiste e borghesi non sono in grado di connettersi ai movimenti sociali o politici reali. E ora? La saga del politicamente scorretto [], Adelphi, Milano Hughes, op. Il vero collezionista deve avere il coraggio.

Mia moglie e io siamo interessati alla site specific art. Collezionare per noi significa quindi scoprire qualche opera di un artista che non conosciamo ancora, metterci in contatto con lui e invitarlo nella nostra tenuta. Dagli incontri e dalle conversazioni emergono poi le nostre temati-.

Ispirati da queste esperienze, gli artisti creano poi opere particolari e significative che riflettono il nostro approccio in tutte le fasi della produzione di vino e di altri prodotti agricoli. Si aggiungono infine le numerose considerazioni di ordine economico. Avevo il Novecento italiano e il Futurismo acquistati con mio padre. Seleziono quelle che. Ossia la presa di coscienza psicologica che trasforma, che fa evolvere, che fa crescere.

Istinto, passione, approccio scientifico o considerazioni economiche? Spesso un misto di tutte queste cose. A cui abbiamo chiesto di spiegarci cosa orienta le loro scelte. Avremmo tanto voluto essere chiari, ma come definire qualcosa che noi stessi non riuscivamo a capire? Inizialmente, credo che a influenzarci sia il gusto.

Collezionare artisti giovanissimi e nel tempo constatare che le. Le idee degli artisti continuano profondamente a modificare la nostra percezione del reale. Architettura, arte e design stanno ridisegnando anche alcuni quartieri storici. Ecco il racconto per immagini di Anna Palmer, fotografa italiana di stanza nella capitale argentina. Racconti inventati da ragazzini sardi e da scrittori cinesi, gruppi musicali di studenti accompagnati da musicisti ucraini, video ideati da registi indiani sulle zone del Sulcis I focus group iniziali saranno organizzati da docenti specializzati giornalisti, scrittori, fotografi, registi ecc.

I temi della mappa saranno infine caricati online grazie alla realizzazione di un sito internet collegato con tutte le piattaforme di social network. Libri, riviste, video, abbonamenti, postazioni informatiche e software verranno acquistati per le biblioteche, sulla base delle indicazioni emerse nei focus group. E per concludere, dopo un anno di lavoro a distanza, gli artisti stranieri torneranno per gli eventi finali che si terranno nelle biblioteche dei paesi, con il coinvolgimento attivo dei ragazzi per presentare al pubblico i loro progetti.

E proprio per questo sta avendo successo. Musica e pixel, Sardegna e voodoo, pittura e bambini, xalam e launeddas, spaghetti e Gazelle, laamb e Sam Faal. Tenete gli occhi sul tabellone delle partenze. Un volo, un viaggio, un incontro fra i due popoli. Joal, 18 febbraio Quando Alberto abbraccia la chitarra si fa il silenzio nel grande salone di Joal. Le sue parole sarde bucano subito. Le cinque donne, austere, severe e quasi corrucciate lo guardano. Tutto si compie. Ma un patrimonio, come una tradizione, non ha senso se non in una prospettiva dinamica.

Ognuno apporta la propria esperienza per una realizzazione comune. Buio pesto. Una dozzina di uomini camminano in fila indiana in cerchio. In mezzo a loro, un secchio con acqua e un mestolo per schiarire la gola. A Douta Seck, Dakar, il 20 maggio , notte senza stelle, di petrolio e bitume. Noi cantiamo le stelle da secoli, noi Peul, noi nomadi. Le stelle sono il nostro riparo, sono la terra, sono il cielo. Noi conosciamo il movimento delle stelle da molto tempo, Katarine mi ha fatto capire che le stelle muoiono come le persone. Deve partire, andare lontano e lasciare la donna che ama.

Non vuole ma sa che deve. Dopo il diploma a Brera ha trovato la sua via. Il suo parere pesa per tutti, tranne che per lei. Odia farsi fotografare. Fa cose che vivono solo nel rapporto con gli altri sia il pubblico, siano gli amici, siano dei passanti. Grazie a lui Cherimus non si annoia mai, non si siede mai, non si guarda mai indietro. Circhi, giochi, mantelli, disegni. Rideva quasi sempre e, quando non rideva, faceva ridere.

Il settore indipendente si sviluppa rapidamente: Radio B92, Cine-. Nello specifico, il Salone di Ottobre - riferimento per antonomasia della cultura serba dal - si trasforma in un evento cosmopolita dal , accogliendo artisti e curatori stranieri, e nel vanta la presenza di Jan Fabre e la curatela di Galit Eilat da Israele e di Alenka Gregoric dalla Slovenia.

Si avvia al termine il nostro reportage a puntate in territorio balcanico. Design, arte, architettura, cinema, teatro, musica, ambiente, educazione, business e new media animano i cinque giorni di programmazione del festival. Interamente gratuito. Il Museo di Arte Contemporanea e il Museo Nazionale di Belgrado sono chiusi per restauro: avrebbero dovuto riaprire nel Gli artisti hanno preso parte alla vita pubblica di Zrenjanin con mostre, incontri e conferenze, diventando parte integrante della cittadinanza. Recentemente la colonia ha ampliato il campo di ricerca, ospitando artisti che lavorano con diversi media.

Di rilievo Kuda. Promuove artisti con un approccio fresco e provocatorio, incoraggiando soprattutto i giovani. Alla sua riunione inaugurale hanno partecipato oltre giovani artisti. Sempre sensibile alle tematiche giovanili, il CK13 lavora in rete con Kulturanova e Kuda. A conferma del dinamismo cittadino, negli ultimi 14 anni artisti, curatori e ricercatori hanno partecipato e visitato il Festival Videomedeja, che ospita progetti di sound art, videoarte, documentari e cortometraggi, animazioni digitali, installazioni multimediali, net art, performance audiovisive e musica elettronica.

La zona espositiva si estende per mq e combina mostre tematiche accompagnate da workshop alla collezione permanente di pittura e scultura del XX secolo. Di particolare rilievo il Salone in Ulica Paris 14, sempre alla ricerca di giovani artisti, curatori e tendenze. Tema che potrebbe sembrare non particolarmente originale, ma che trae origine dalla originaria funzione della residenza della famiglia Emilei, che nel Quattrocento la elesse a propria dimora. Proseguendo lungo calle Lastarria si incontra la piazzetta Mulato Gil de Castro, dove un grande murale di Roberto Matta introduce alle collezioni del.

Ma si tratta comunque di un posto -stiamo parlando del Cile- che ha attraversato in maniera devastante il XX secolo. E la Storia ha lasciato un segno visibile su Santiago. Camminando per le stradine malmesse imbocchiamo calle Liberdad, che conduce in un piccolo corso dove malinconiche antiguedades dettano lo stile e la storica Peluqueria Francesa soddisfa ogni fantasia dei primi del XX secolo. Un altro progetto interessante? Arquitectura reciente en Chile In primo luogo la Feria Ch. Far convergere su Santiago e sul Cile la produzione di progetti di arte contemporanea internazionale.

Siamo in SudAmerica. Fra gli ultimi, la greca Maria karanzi e la cilena Maite Zabala. Non mancano ovviamente le gallerie e gli spazi non profit Die Ecke, Florencia Lowenthal, yono. Un centro formativo ed espositivo, senza mediazioni. I grattacieli de Las Condes, le ville chic di Vitacura, i giganteschi centri commerciali sono solo alcuni degli elementi. Nel , a soli 27 anni, hai vinto il concorso per direttore del MAN di Nuoro, con funzioni di progettazione e realizzazione museografica, gestione amministrativa e del programma artistico-culturale del museo.

Un museo che non esisteva. Ad oggi, ritengo che ogni luogo in cui mi sono trovata sia per me da ricordare come un luogo eccentrico. E questa idea credo racchiuda, o meglio, renda visibile in parte la traccia della mia esperienza: un percorso in linea retta. Presentarmi per questo incarico, dunque, mi ha permesso di comporre una sorta di teo-. Per la carica di direttore del Mart erano in lizza due ex direttori uscenti come Luca Massimo Barbero e Danilo Eccher. Quali attitudini ti rendono adatta al tuo ruolo in Trentino? Non era certo scontata la tua vittoria.

Sentimento di sorpresa? Ho sentito fin da subito la voglia di partecipare. Che ogni cosa mi sorprenda! Come strutturerai lo staff? Lo staff del Mart si compone di circa ottanta persone. Un brindisi, dunque un vino. Il Mart, invece, di anni ne ha Il suo budget annuo attuale si aggira attorno ai 10 milioni di euro, per mila visitatori nel Che direzione sta per prendere il museo trentino?

Come cresceranno insieme, Collu e Mart? Resto convinta che non esista un unico modello di museo, ne esistono tanti esempi diversi e plausibili allo stesso tempo. Il Mart sta per essere invaso. Il Mart sta per essere invaso da un flusso traboccante di eventi e manifestazioni. Comprendono dipinti, sculture, grafica, oggetti, fotografie e nuclei molto importanti di materiale documentario. Spiccano in particolare quelli legati al Futurismo e, ovviamente, quello vastissimo relativo alla figura di Fortunato Depero. Un museo non deve solamente ospitare mostre, come un mero contenitore allestitivo, ma deve mettere a confronto diversi linguaggi.

Quale museo ti ha lasciato il tuo predecessore? Che tipologia di budget avrai? Ha subito tagli rispetto allo scorso anno? Gli archivi sono una risorsa enorme, ma oramai i fondi sono esigui. Come intendi implementarla? A me, personalmente, ricorda i conflitti bellici. Per questo motivo ritengo che le pareti del museo non debba-. Gli artisti devono abitare il museo come un territorio nuovo, manifestando linguaggi attuali anche attraverso le tecnologie digitali. Come lavorerai per accrescere la fondamentale vocazione del Trentino Alto Adige a operare in network?

Ritengo infatti che non solo per fare sistema, ma anche per diventare sistemi, la forma sia la sostanza. Ho allora deciso di trasformare la mia casa in un art space. Ora, a. Pesa ogni parola Abdellah Karroum, classe e figura di riferimento imprescindibile per la scena artistica contemporanea marocchina. La Source du Lion a Casablanca, un progetto. Lui invece procede almeno pare - placidamente sulla propria strada monarchica e apparentemente moderata.

Esiste in Marocco, almeno fra rabat, Casablanca e soprattutto Marrakesh. Ha aperto al pubblico lo scorso 29 febbraio la mostra Higher Atlas, mostra principale della quarta edizione della Biennale di Marrakesh [nella foto, i curatori Nadim Samman e Carson Chan], che rivede protagonista il Marocco e il Nordafrica dopo il successo della fiera dello scorso settembre. La rassegna inaugurale, durata cinque giorni, era invece intitolata Surrender, quasi a richiamare le rivolte e le proteste del territorio, ma si riferisce soprattutto alla ricerca di nuove idee semplicemente abbandonandosi a se stessi.

La Biennale deve anche fare i conti con la censura, tuttora ben presente nel Paese maghrebino, anche se molti artisti sono riusciti ad aggirarla. Come Jowhara al Saud, che ha fotografato volti femminili pur essendo una pratica illegale, stampando da negativi in cui i dettagli facciali venivano eliminati; oppure Lalla Essaydi, che espone la sua fotografia femminista a New York. Ma parliamo di denari. Il Marocco ha tutte le caratteristiche per diventare un interessante mercato, permettendo lo scambio tra Oriente e Occidente, tra Nord e Sud del mondo con un numero di collezionisti in continua crescita.

Una Biennale serve soprattutto a far evolvere il territorio ospitante in un centro culturale dinamico e a trovare riconoscimento internazionale. E quando mi sveglio guardo il calendario…E devo eliminare tutto in corso di giornata. Lo guardo ogni notte e ogni mattina. Tutto questo succede nel mio computer, me lo porto sempre dietro. Una riflessione o qualcosa che ti stai chiedendo in questo periodo? Well, all of them really. I particularly like the Flat Earth one because it seems to enclose all other ones.


  • Latest Entries ».
  • Most Popular Cars from the 1960s: Top 100.
  • Download Objects.
  • How to Successfully Get Out of Depression and Never Go Back.
  • Путь проклятых (цикл рассказов и повестей) (Russian Edition);
  • Turismo a Sesto Calende.

I like to create new ones making mixes of the various theories; like taking a bit of Flat Earth and putting it together with the Elders of Zion, The Reptilian Humanoids and the one of Ronaldo in the World Cup finals in I like creating new mythology with true and fake things to feed into my personal one: the myth of Alcamo the city where I live. C in which narratives of Eracle in Sicily can be found in order to justify the Greek colonisation of Sicily started a few centuries prior. Erice was an excellent fighter so he challenged Eracle to a fight in 5 parts. Eracle accepted the challenge with the condition that Erice would put a prize on his reign against the runaway bull.

Eracle won the fort 4 parts and finally lifted Erice with is hands above his head, threw him to the ground and killed him, that way teaching the Sicilians that who is born from a goddess is not necessarily immortal. To thank him, the muses made hot water gush out of Mount Inico and as a matter of fact there are these free super wild thermal baths close to Alcamo where you go to enjoy the elisir to a prolonged life. And this is a trap, I tell this to all the people I know convincing them to come to the hot springs. But I like buying souvenirs from the cities I go to for work or other things I do.

I always think of bringing souvenirs to my mum, like I was in Basel recently and I found these beautiful chopping boards for cheese or cold cuts.

I like having small things in my home that remind me of those places. I know! I truly know! Do something really crazy together, I can really picture it, me and him having a beer in Prague. Well, there are many. Having removed money as a form of exchange between us, everything is ritualised, there is nothing consumerist. He is the fire, our shaman, and together with Ciccio, our cook and steward, they make our source of energy. They created this project called Minkia Cavaru in english it translates to Super Hot where fundamentally they cure people with energy, food and fire.

The question is very simple: Do you know how to practice silence? And practically my response is: no. The use of word is an obstacle in attempting to reach anything sacred, beyond hypothetical religions, beliefs or theories, I intend that further level signifying reality; like another dimension. Penso sempre a portare dei souvenir a mia mamma, tipo ero a Basilea di recente e ho trovato questi taglieri bellissimi per i formaggi o salumi. Si, comunque sono un turista che acquista souvenir. Mi piace avere delle piccole cose in casa che mi ricordano quei luoghi.

Lo so! Lo so veramente! Non lo so…avrei delle robe da chiedere a Franz Kafka, mi piacerebbe un bordello andare a bere una cosa con lui nel Fare con lui una roba super pazza, mi ci vedo proprio io e lui a prenderci una birra a Praga. Poi dopo magari vado haha!

Beh, ce ne sono tanti. The Pomo candies! Too many! And now I have a collection of deity statuettes from various cults and a collection of stones and crystals. My last works have lots of references to these sorts of objects. Yubaba comes to mind: the antagonist in Spirited Away by Hayao Miyazaki. An original designer object you wish you had in your living room? Its form derives from the antique Japanese belief of associating the wild pig to the deity that tames fire. Even songs of the past? If you could create an impossible exhibition, how would it be?

However, this one is special, because for every 70 searches or something like that, they plant a tree thanks to the profit made by ads. Possibly the most fascinating part of this sort of reflection lies in the fact we might never reach a unique truth. Trivially we can think of antique structures such as Stonehenge, or the pyramids, there are still thousands of speculations. I recently re-visited he Museo Egizio in Turin: every time I go it seems that there is always more to discover, still many questions without answers: the ancient civilisations and the persistence of mythical images in the contemporary imaginary are a fundamental part of my research.

Posso dire di avere pochi veri amici fidati, per cui contano parecchio. Le Pomo! Erano caramelle allo zucchero e succo di mela di Reggio Emilia, io sono di Reggio Emilia. Non so neanche quanto siano espatriate da Reggio hehe. Probabilmente esistono ancora ma sono rimaste delle cose da mercato, diciamo che non le vedo spesso…penso, spero esistono!

Hahah, troppe! Diciamo che sono leggermente accumulatrice seriale. Negli ultimi miei lavori non mancano alcuni riferimenti a questo tipo di oggetti e immagini. Si tratta di un oggetto tradizionale giapponese, spesso realizzato a mano da abili artigiani. Una canzone che non merita il successo che sta avendo o che ha avuto? Anche canzoni del passato? Se potessi curare una mostra immaginaria, come la faresti?

When does research end and the making process begin for you? There is that one…uhmmm…. This week has been insane, like so much stuff has happened. Let me think… I learnt about this psychologist called Edward de Bono. So learning about his work and how he uses these 6 six hats that create learning situations and learning environments that force the participants to think more creatively. And I learnt how to put that into practice in a workshop with the help of my friend Charlotte.

And that was quite a big thing this week. Can you show us some pics of recent work? The piece on the ground is called Mayfly, it was an installation in the Hockney gallery where students and staff were invited to write down their grievances with the RCA and institutions supporting unethical art practices.

That lead onto my current series called Action Black, where all the black paint has been peeled from floor boards that have been through a lived experience like the Mayfly installation. If you could go on a date with any living thinker, who would they be? Oh damn…is Deleuze dead? Oh no! Forget all of that! Number one is Angela Davis! Definitely Angela Davis haha. The food, the dancing, non stop vibes, so great. I thought about this the other day, I wish I knew how to play an instrument.

The three I would love, would be guitar, bass guitar and piano. Some of the people that I call my friends and that call me their friend, I really consider them geniuses. Per te quando finisce la ricerca e inizia il processo di produzione di un lavoro? Penso assolutamente che sia una mostra che la gente deve vedere in questo momento. Ma, ora come ora, direi gelato, ma in generale preferisco patatine. Sceglierei il Solero, quello tropicale, o il Twister, uno dei due, super fruttuoso, o un gusto al mango.

Ok, sto cambiando idea, gelato sicuro. Lasciatemi pensare… Ho scoperto questo psicologo che si chiama Edward Bono. Se potessi uscire con un intellettuale vivente, chi sarebbe? Ah no! Dimenticate tutto! Di sicuro Angela Davis haha. Il cibo, ballare, un super ambiente, fantastico. Ci stavo proprio pensando di recente, mi piacerebbe saper suonare uno strumento musicale. I tre che vorrei saper suonare sono la chitarra, il basso e il piano. Alcune delle persone che chiamo i miei amici e che mi chiamano loro amico, li considero davvero dei geni.

Quindi ho veramente imparato ad apprezzare il mio network. I think I would say…time, but time is tied to money so there definitely is a connection there. If I remove the financial part, I think nothing prevents me from doing work basically. Everything that I can think of related to making work can be solve with money. So really, I would say just money. I loved playing Playmobil and Barbie.

Playmobil I really loved, I was into models, so it was a way for me of being into models. Then as a child, I would watch my brother play Zelda on Super NES and that has been and still is my favourite video game in the whole world. So that and playmobil are like my 2 favourite games. To pick one is so against the way I think. I think the ultimate thing that terrifies me is death. That would be terrible I still have too many things to do! Hahaha… If I could disinvent something I think maybe it would be cars and roads, especially asphalt and concrete roads.

It flattens everything and then it kills, it cuts things in two, there is no way for animals to cross. I watched this movie called Mandy from a Greek director called Panos Cosmatos. This movie is violent, gorgeous and weird in an amazing way. It was a pretty intense experience. Ok, there are 2 answers to that! There was a period when I was living in Amsterdam, with Anne my partner, we had just bought this book on Indian food and we attempted to make a full Indian dinner, you know, not with one dish but several dishes and rice and chapati, all from scratch.

I think we spent the day cooking, we had food for days after that, it was really delicious but definitely a cooking madness! That was one thing, the other crazy dish I did was actually in the same period haha, we tried to make dolmades, these vine leaves stuffed with rice. I think I wish I could dive without bottles, free diving, I wish I was really good at that. I have many life hacks! Many many many. As an artist when do you start researching and when do you start making? At some point you need to start making and forget about that, take a step back, a step of freedom and forget about the research.

Che cosa non ti permette di lavorare? Se rimuovo la parte finanziaria, credo che nulla mi impedisca di fare il mio lavoro fondamentalmente. Penso che questa sia la chiave. Le cose di tutti i giorni, tipo pulire la casa e le cose amministrative, se ho soldi posso pagare qualcuno per farlo. Quindi veramente direi che e una questione di soldi. Mi piaceva giocare a Playmobil e Barbie. Da piccola guardavo mio fratello giocare a Zelda sul Super NES e quello era ed e ancora il mio videogioco preferito nel mondo intero.

Quindi quello e Playmobil erano i miei giochi preferiti. Se potessi scegliere soltanto una pianta per la tua casa o il tuo giardino, quale sarebbe? Scegliere una pianta va proprio contro il mio modo di pensare. Il capitalismo! Hahaha… sto scherzando. Se potessi disinventare qualcosa penso che sarebbero le macchine e le strade, specialmente quelle di asfalto e di cemento. Ok ho 2 risposte! Penso che abbiamo passato la giornata intera a cucinare, avevamo del cibo per ancora giorni dopo, era buonissimo ma di sicuro una pazzia in cucina!

Penso che vorrei poter fare immersioni senza bottiglie, immersioni in apnea, vorrei essere davvero brava in questo. Sceglierei una macchina che si guida da sola, non proprio una Tesla ma una macchina elettrica che si auto-guidi. In quanto artista quando inizia la ricerca e quando inizia il lavoro? Both my parents were non believers because both of their mums, my grandmas, are superstitious so they became sort of opposite to that. But my mum is now a buddhist and she texts me day quotes all the time hahah. They were sharing the stories of their college days. I think Korea has very specific college culture which I have never experienced but hearing about it is interesting.

If we could gift you with a house, where would you choose to have it? If I can have a house it could be this holiday house. The first time I watched it I cried and every time I re-watch it I get goosebumps. There was this group of students for peace and justice for Palestine. Oh my god… there are so many things. My mum is such a good cook, my dad barely cooks. My mum cooked this pork marinated in soya sauce and fish sauce and you can eat that inside the Spring salad… so you just grab a piece of salad, put the meat inside and just eat it, everything has a different taste layer, a different bitterness… so good!

Is there one of your late paintings of which you know that created strong divided opinions? I do, I do, yes. Then I wanted to see if you use Tinder in suburban America you see so many white guys holding a fish and nothing about that is attractive but then when I did my research I noticed they are very self conscious of taking selfies and the only time they do so is when they have their catch.

So I just made a painting of this. I want to know what kind of person she is in real life! I save WiFi passwords! I just have so many. So yea, take photos of WiFi passwords! Is that productive? Other than technical and financial limitations. Penso che la gente non sappia quanto possono essere buoni i manghi. Stavo guardando questi Youtuber Coreani, che ricevono delle storie dai loro spettatori e danno dei consigli…. Penso che ieri sera si trattava del essere ubriaco da ventenne; del tipo che si esce per un drink ma poi ci si sveglia il mattino dopo e si scopre di essere andato a 3 bar diversi, di aver fatto un karaoke intero e di svegliarsi la mattina dopo quasi nudo….

Guardo questi video quando non ho niente da fare o penso che a volte sia bello essere connessi ai video fatti in Corea quando non ci sono. Stavano condividendo le loro esperienze universitarie. Se potessimo offrirti una casa, dove sceglieresti di averla? Se potessi avere una casa avrei una casa di vacanza. Penso che sia questa poesia spoken word recitata da questa attivista Palestinese.

La mia amica mi ha fatto vedere questo video, lo guardo una volta ogni tanto e piango… mi chiedo se lo faccio come una sorta di masturbazione emozionale, entro in questo spazio mentale molto strano dove mi chiedo se veramente lo apprezzo o se lo guardo per sentire qualcosa.

Oh mio dio…. Vi racconto quello che ha cucinato ieri sera. Allora mio padre ed io siamo andati dai miei nonni e ci hanno dato dei cavoli, i Coreani apprezzano tanto i cavoli e li mangiamo ripieni di carne. Si lo so! Ho fatto un dipinto di questo ragazzo bianco con un pene gigantesco che sta tenendo un pesce. Quindi io ho dipinto questa situazione. In ogni tutorial si trovano opinioni diverse e alla fine del giorno si deve fare quello che si deve fare! Oh wow, lasciatemi pensare. Non so molto al suo proposito ma ho visto un paio dei suoi lavori: Cao Fei.

Salvo le password del WiFi! Ne ho tantissime. Quindi si, fare le foto delle password del WiFi! Dove si crea la divisione? Oltre a limiti tecnici o finanziari. Oh my god… hahaha… no, I mean, ok! Maybe yes. I think having a child increases the importance of personal everyday rites, like waking up in the morning and preparing coffee. Dedicating my time to my child or having them with me would be marvellous! If you could only paint one thing for the rest of your life, what would that be? Hmmmm… well Italian is Italian. Italians have their own power in the world, Italians are always spoken of.

We are great characters us Italians! When I was young, thinking back on when I used to watch the sea from the beaches of Le Marche I knew that on the other side there was land… And I wanted to see that land. And so when i saw it, I saw a territory that I knew… One thing I think about often is an art space in Le Marche that acts as a connection between Italy and lands on the other side of the Mediterranean, a connection between Italian artists and Croatian, Slovenian, Bosnian, Greek artists… The opposite side!

Quite a bad TV show, with terrible jokes, a story line never properly understood… only the shirts were quite on point. Spicy for me, absolutely not. The concert of the first day of the year that happens in the Fenice theatre of Venice… but I saw it on TV. It is possibly the performance that stayed closest to my heart. Traditionally, the morning of the first day of the year when everything is still spinning the classical music acts as a soundtrack. The ears demand these clean and honest sounds as they have been traumatised by the loud distorted sounds of the evening prior.

I find it funny but I also see a logical sort of narrative, as if I entered the mind of the creator and understood the characteristic similarities. I find it genius! This new painting project started in I started researching daily something that would be both unknown and also perfectly balanced. Who has chosen the order and position of each singular element in this scene?

Yet the composition seems to have been studied. Each particle has found its stability in manifesting itself that morning, right there, while I was taking a walk on the Naviglio Pavese in Milan. Finding oneself in front of a cosmic calculation, to an order born in chaos, being left dumbfounded and this temporisation could lead to a collapse, to the destruction of the equilibrium.

I have arrived at a concept of being… I make self portraits with a gaze towards the world. Starting from a photograph that then becomes dismembered, re-elaborated, printed and painted. Brushing your teeth every time? A true gem of knowledge from Le Marche. So, always have a bottle of white wine at home. If not, sometimes I wash my clothes by hand, the more delicate stuff.

A meditation of reflections on my actions, turning the inwards outwards towards others and the repercussions that entails. Also, the scout experience sure was there with me too. Now I can respond to the first question you asked me. Yes, I would like to have children! To let them in on the magical world of spirituality! Oh Dio… hahaha.. Forse si. Dedicargli il mio tempo o averlo con me sarebbe stupendo! Se potessi dipingere solo una cosa per il resto della tua vita, cosa sarebbe?

Ha una sua forza nel mondo e sappiamo sempre farci riconoscere, far parlare di noi in tutto e per tutto. Grandi personaggi noi Italiani! Mah stile non saprei, poi non sono un fanatico delle serie tv o film.. Ma italiana invece? Le orecchie non chiedono altro che suoni limpidi, sinceri, traumatizzate dalla musica a palla quasi distorta della sera prima. Trovo simpatia ma anche un filo logico, come essere entrato nella mente del creatore e aver capito la somiglianza caratteriale.

La trovo geniale! Per intenderci meglio vorrei usare un esempio: una scatola di latta contenente soldatini di plastica viene lasciata aperta sopra una bancarella. Sono arrivato a un concetto di vedere…mi faccio gli autoritratti con lo sguardo sul mondo. Si parte da una fotografia poi viene smembrata e rielaborata poi viene stampata e dipinta. Lavarsi i denti ogni volta? Un plus valore tipico marchigiano. Quindi, sempre tenere una bottiglia di vino bianco in casa.

Ah, Per ottimizzare il tempo faccio la lavatrice di notte e stendo la mattina! Adesso posso rispondere alla prima domanda che mi avete proposto. Vorrei avere dei figli si! Ok so, I work out. Uhmm, I try not to feel nostalgic myself.. So, am I nostalgic? No, I hate the past.

XXI__STUDI_DI_MEMOFONTE by Fondazione Memofonte Onlus - Issuu

Like life has ups and downs so for any moment that I can even think back to, there were so many other terrible things happening at the same time. You can get a smoker for it. I know someone here who makes brisket, she has a smoker and she gets special firewood, you need to get a specific wood that will burn at a certain speed and have a certain fragrance that makes it super smoky. Oh, Sunbathing. Yea, I mean.. The entire book looks at the relationship between the body and vitamin D and how it needs it. This neighbourhood has a specific relationship to gym culture, you have like 50 different gyms within 10 minutes of where we are.

If someone wanted to buy the rights to this performance tomorrow would you sell it? I also get overwhelmed by the prospect that I might have to download an app for work. Like to eat? Sperm is great also, always welcome…. This whole interview…It also makes me think because I never have these conversations. No one ever asks me…Uhm ok sure, can it be cheesy? What are you listening to now? You know how they had vaporwave, then they had simpsonwave, seinfeldwave.. I think that if you ask that here in Dubai, you will always get this answer. By the way I only discovered this really late, I never did this, I would always hold the tea bag.

I would have to find a partner first! Haha and then take it from there. Allora, faccio sport. Quindi, sono nostalgica? No, odio il passato. Puoi anche usare un affumicatore. Conosco qualcuno che cuoce il Brisket, ha un affumicatore e prende della legna specifica che brucia a una certa lentezza con fragranze specifiche che la rendono molto affumicata. Oh, prendere il sole. Si, voglio dire…si no prendere il sole, vitamina D, ne siamo carenti. Il libro intero tratta della relazione tra il corpo e la vitamina D e di come ne ha bisogno.

Questo quartiere ha una relazione molto specifica alla cultura della palestra, hai tipo 50 palestre a 10 minuti da dove siamo. Oh, io non uso le app! Io uso whatsapp per la comunicazione, ma per il resto faccio solo chiamate hahah! Da mangiare? Seno lo sperma va bene, sempre benvenuto…. Nessuno mi chiede mai queste cose.. Non dobbiamo essere romantici per forza. Cosa stai ascoltando adesso? Penso che qui a Dubai, troverete sempre questa risposta. Non so come faccia la gente senza una macchina, voglio dire, siamo una famiglia di 4 i miei genitori e mia sorella e abbiamo 3 macchine.

Una domanda o qualcosa al quale stai riflettendo di recente? Io vorrei dei figli. If you could take a drug that kept you as fit as if you were doing sports, would you take it? No, I like sports. If you had to choose one sentimental object in your room to save from a fire no laptops or electronics? I think maybe one plant?

Teorie sulla comunicazione

This one grew from a clipping I stole from an entrance lobby in a fancy building in London. It was doing well at first when suddenly an apple fell onto it and it sort of died. Only recently it started growing again, and since then I really like it. I snooze and I go back to sleep! Once I get out of bed I take a shower and have breakfast. If you could only use one word for the rest of the day what would it be? You can use it in different intonations, like heeeey or hEi haha.

London or Amsterdam? Things in that book are very relatable, in terms of feeling heard, talking and feeling comfortable or not. And sometimes I use speech in performance, and I notice how difficult I find it it to do that, like to have your voice and really use it, to actually let it take space. If you could perform with any historical figure who would it be? Not sure if it would work out actually, she is quite dry and clear-headed.

She had a no nonsense character, and never really understood the art things I was doing. But she was cool, I see her as a very strong person, with a mind of her own. I find that very important when you do a collaboration, or work with other people their consent. Can you show us the last 3 exhibition photos from your phone? My parents, they wanted their eggs boiled but soft, so I was really good in the timing of the eggs. Sometimes I wonder what people do to settle their minds to just relax or before they fall asleep.

I am someone who can really worry before falling asleep and I need to chill before I go to sleep. So maybe the question is: how do you do to switch off? In my case, I just start reading a novel before going to bed, or otherwise during the day if I need to switch off, I really like going to the market, or I love to take a bath haha…I have a bath here in London but also have 3 other flatmates and there is always somebody who needs to use the toilet.

Se potessi prendere un farmaco che ti mantenesse in forma come se facessi dello sport, lo prenderesti? No, mi piace fare sport. Penso che mi faccia bene al cervello, e penso che sia una buona forma di meditazione, non faccio sport per essere in forma ma per sentirmi bene, per mantenermi sana di mente. Se dovessi scegliere un oggetto sentimentale dalla tua stanza da salvare in un incendio non il computer o elettronici , cosa salveresti?

Magari una pianta? Solo di recente ha ripreso a crescere, e da allora mi piace molto. Metto ritarda sulla sveglia e torno a dormire! Una volta fuori dal letto faccio la doccia e colazione. Se potessi usare solo una parola per il resto della giornata quale sarebbe? Ho letto Mary Beard, un testo che ha pubblicato in un libro che si chiama tipo The Voice Of Women o qualcosa del genere. Mi identifico nelle cose in questo libro, in termini di essere sentita o ascoltata, parlare e sentirsi a suo agio oppure no.

E a volte uso la parola nelle mie performance, e noto quanto sia difficile per me farlo, nel senso di veramente avere la propria voce, usarla e lasciarla prendere spazio. Ma era cool, la vedo come come una persona molto forte, con una mente tutta sua. Non farei una performance con lei, ma magari un video happening. Penso che sia molto importante quando si fa una collaborazione. Non so se questo mi facilita la vita ma mi piace farlo: mettere gli spaghetti e tenerli tutti in mano al centro della pentola e quando apro la mano gli spaghetti cadono in un bel cerchio.

A volte penso a come fa la gente per svuotare la mente o come si rilassa prima di andare a letto. Sono il genere di persona che si preoccupa prima di andare a dormire quindi ho bisogno di rilassarmi coscientemente. What is the most competitive thing that you have trained for? This happened like 10 years ago, Oh yes this year is 10 years anniversary of his death.

It was competitive but for myself because that was the first time I performed in front of people. It was in my university, at the end of the year, there was a big celebration and I applied to do my performance. An image that has had a big influence on your art practice?

I think food is one of the last borders we need to overcome. I am not a fan of holidays, somehow is it necessary? I am a workaholic. Yea, because I did freelance jobs in Vietnam so for me there was no holiday after all. If you were one of 10 human beings chosen to go live on Mars would you go? I would. I love new places, so yeah. When I came to Italy I found that the way Italians cook melanzana is really nice. But when you cook it in cubes or fried somehow it tastes like meat and it absorbs a lot of spice.

A motorbike, my motorbike, like a Super Cub that my father gave to me when I was born. In when I was born my father bought this motorbike then when I was in my second year in university I asked him about the bike and he explained everything about it and changed everything on it to my style. If you were allowed only 3 apps on your phone, which ones would they be? Definitely Instagram, then Facebook and Messenger. Oh no, I would changed Messenger for Google Photos because it has my photos for the past 3 years. Approved by my Sicilian roomate. So selling your pleasure to a higher price.

Penso di aver avuto tante influenze nel tempo me di recente ho visto che in Australia fanno la Pizza Pho una zuppa tradizionale vietnamita. Mi ha veramente fatto riflettere sui miei pensieri, se sono progressivo abbastanza o se sono conservatore. Penso che il cibo sia una delle ultime frontiere da abbattere. Non sono molto fan di vacanze, in un certo senso mi chiedo se sono necessarie?

Sono un patito di lavoro. Se fossi 1 di 10 esseri umani scelti per andare su Marte, andresti? Adoro posti nuovi quindi si. No mi piacciono le vacanze, quindi non vado su marte per le vacanza, ma per viverci e va bene. Oh…la Melanzana. Quando sono venuto in Italia ho visto che si cucina in modi buonissimi. Quando la cuciniamo in Vietnam, la mettiamo dentro alle zuppe, questo la rende soffice e morbida e non mi piace. Ma quando si cucina a cubetti o fritta, in qualche modo assomiglia alla carne e assorbe tante spezie. Una moto, la mia moto, una super cub che mi ha dato mio padre quando sono nato.

E stata la mia moto per gli ultimi 10 anni. Se potessi scegliere soltanto 3 apps sul tuo telefono, quali sarebbero? Di sicuro Instagram, poi Facebook e Messenger. Stavo pensando e ho letto un paio di articoli sulle sostanze chimiche o le droghe che produce il cervello quando stiamo facendo esercizio o facendo sesso, e stavo immaginando questo scenario nel futuro e come gli ricchi potrebbero pagare della gente povera per produrre questa droga biologica quando e dentro al corpo si chiama sostanza chimica ma quando e fuori dal corpo si definisce una droga. Quindi vendere il piacere a un prezzo elevato.

La gente ora sta facendo tante cose in contemporanea e quindi non hanno il tempo di farsi piacere, come fare ginnastica per mantenersi in forma. Per me quando faccio sport non e per stare in forma ma per rilassarmi. Ma prenderei una droga per evitare di fare sport? Uhmm, I think it really depends on the tattoo and where it is tattooed. If you were to listen to one song for the rest of our life which one would it be? I think super early, definitely. I need to scope out the surroundings, I need to know where the exits are, I need to have a few plans of escape ready haha.

You can never be too early! If you were to invent a mythological creature how would it be? I think it would be some kind of lemon animal. It could have the power of being acid, of burning things but also clean and making things smell nice, it can also make nice drinks and give people lemonade. Like those ones in the glass bottles with the little glass ball as a seal they sell is some places in India? Yea I know this system! This ball system, it was exported to India during the colonial times and it dies out everywhere else except for in India. You can still find some of these bottles in antique shops.

I think I have an idea where I want to train towards an artistic practice like training to be a boxer or an MMA fighter. Like how the psychology of a fighter can be applied to something completely different. I feel there are so many…Yea OK, so I sort of entered the art world officially back in , when. I was selected to be in the Diaspora Pavilion in Venice. So there I was, setting up my work in the pavillion and Isaac Julien walks in. He was asking me about my installation, saying that he liked it and wanted me to tell him more about it.

Always butter. I used to be a chef so I know these tricks! I think my favourite life hack is: learn how to chop very well. Learn how to chop like a show-off chef. And you need to use a good knife. For instance, I played pool in tournaments when I was younger and I was quite good in my area, I won a couple of tournaments. I also used to be a goalkeeper, I played football semi-professionally. It was for very short period and came from my time in school when I used to be a goalkeeper because nobody else wanted to. I was the only person that could dive on concrete, it was crazy but everyone thought it was great.

Mmmm, penso che dipende da cosa sia il tatuaggio e di dove si trova sul corpo. Io non ho un tatuaggio. Se dovessi ascoltare una canzone per il resto della tua vita, quale sarebbe? Penso super in anticipo, sicuramente. Ho bisogno di capire i dintorni, devo sapere dove sono le uscite di sicurezza, devo avere alcuni piani di evasione pronti haha. Se dovessi inventare una creatura mitologica, come sarebbe? Ah che figo! Penso che sarebbe una specie di animale limone. Creerei una specie di animale che si basa su limoni e che ha i superpoteri di un limone. Potrebbe avere il potere di essere acido, di bruciare cose ma anche di fare avere un buon odore, potrebbe creare delle bibite e dare alla gente delle limonata.

Non so se esiste una cosa del genere…. Conosci quelle bottiglie di vetro con il tappo a forma di pallina di vetro che usano in certi luoghi in India? Si conosco quel sistema! Vendono queste bottiglie in dei negozio di antiquariato qui, se ne vedo una ve la compro! Si penso di avere un idea di voler allenarmi per la mia pratica artistica come lo fa un pugile o uno che combatte nel MMA. Ce ne sono tanti sulle pratiche di ricerca e su come gli artisti che fanno ricerca non fanno praticamente niente… sono sempre in vacanza, non fanno un cazzo.

Burro sempre. Ero un chef prima quindi conosco questi trucchi! Impara a tagliare come uno chef. Ho fatto dei workshop dove insegno a tagliuzzare una zucchina per esempio. Devi usare un buon coltello. Io ho giocato a biliardo da piccolo nei tornei ed ero abbastanza bravo nella mia zona, ho vinto un paio di tornei. Ero anche portiere, ho giocato a calcio semi professionalmente. On what instagram profile would you like your work to be posted?

Percorsi Musicali

Basically last year around March I made the decision to take a year long break from showing new work and from any social media interaction or posting anything. If anyone else wants to go ahead and post it, they can do it. Just credit me. Red, definitely. Red as a colour really really charges me. It makes me want to work. I really appreciate the colour red and also the diluted version of red is pink and as you may have noticed I have an unhealthy obsession with the color pink.

I wanna go to the future. I think the past is great to learn from and help feed into your current situation. Is his fortune gonna split in half or what? So I think I spent a majority of my childhood high as fuck! Omg ok! I want to go to Atlantica, little mermaid, Atlantica? I wanna go there. There are a lot of interesting theories about why certain people are attracted to Ariel and specifically transgender children are attracted to her because she does not have genitalia in a way…I think…No, that is the theory, I know the theory haha!.

My psychic always says I get a lot of power from the sea and from the water and I always believe that is true! I sort of stumbled upon him randomly. He did my whole chakra reading the first day we met and told me loads of things about my previous lives. Aside from that, i grew up in Jumeirah, which is an area that is very close to the sea, so my whole life was spent on the beach. I had my first sexual experiences on the beach in the middle of the night. Would you rather live without air conditioning or without social media?

Without social media. I choose social media for sure but if you made me choose between internet and AC I would take internet and get rid of AC. So I always thought of the car as a female in a way. I love bukhoor, basically burning incense, in my room. Specifically frankincense. I carry crystals around, maybe this is just crazy me but I feel that the crystals just give me an excuse to like, be confident?!

I carry my rose quartz with me everywhere and every once in a while I change between some others. I do a lot of weird things…I tend to add turmeric to everything.. I also make a lot of scrubs and add turmeric, especially turmeric and coffee, it gives you a great colour! Ok, I am contemplating getting a tattoo. Su quale profilo instragram vorresti vedere il tuo lavoro pubblicato? Non penso che ce ne sia uno. Non me ne frega, non me ne frega proprio niente. Sono stato fuori dai social media per un anno. Faccio due passi indietro e vi spiego tutto. Praticamente a marzo del anno scorso ho deciso di prendere una pausa di un anno dalle interazioni sui social media e ho anche smesso di postare qualsiasi cosa.

Se qualcun altro vuole ripostare il mio lavoro, lo possono fare, basta nominarmi. Rosso, definitivamente rosso. Il rosso in quanto colore mi carica, mi da voglia di lavorare. Vorrei piuttosto andare nel futuro. Non sono molto interessato nel passato. Penso che il passato sia ottimo per imparare e per farci capire meglio la nostra situazione attuale.

Quelle sono le cose in cui sono veramente interessato. Ma anche questa cosa successa di recente, voglio sapere del tipo di Amazon come si chiama? Poi di recente ho letto che le more di gelso ti possono dare un high se non sono mature. Oh mio dio! Vorrei andare ad Atlantica, la Sirenetta, Atlantica? Si chiama cosi? Voglio andare li. Amo laSirenetta, sono ossessionato con Ariel, penso che sia la mia principessa Disney preferita. Le forchette non funzionano come pettini, ho imparato, ma mi piacerebbe comunque essere nel suo mondo. Sono meta Ariel meta Ursula.

A parte quello, sono cresciuto a Jumeirah, che e un area molto vicino al mare, quindi ho passato quasi tutta la mia vita in spiaggia. Ho avuto le mie prime esperienze sessuali sulla spiaggia in mezzo alla notte. Senza social media. Haha, tipo morirei ma almeno avrei accesso a tutte le info di cui ho bisogno. Quindi ho sempre pensato alla macchina in quanto oggetto femminile direi. Amo il bukhoor, praticamente un incenso, nella mia camera. Di specifico frankincense. Nel golfo diciamo che il frankincense purifica lo spazio e tanti insegnamenti mistici sostengono questa idea.

Ho sempre il mio quarzo rosa con me e a volte faccio degli scambi con altri cristalli. Faccio tante cose strane… Tendo ad aggiungere del curcumina a tutto…curcumina nel mio riso, nella mia pasta, nel mio te. Faccio anche degli esfolianti, aggiungo del curcumina, specialmente curcumina e caffe, ti da un colore splendente! Ok, sto contemplando se farmi un tatuaggio o no. E ora sono molto indeciso, non mi piace prendere decisioni che dureranno per sempre.

Io intanto vorrei veramente farmi fare questo logo disegnato dal mio amico Tulip Hazbar per uno dei miei lavori. If you were stranded on a desert island knowing you would never see anybody ever again, would you keep making art? It could be a way to really concentrate on the work and putting aside the dynamics that sit around it and the surrounding fears.

If we offered you a 15 minute helicopter ride, where would you like to travel? Omg, Kylie Jenner. She really satisfies me from sculptural perspective, I swear. Go Kylie! If you were the protagonist of a black and white movie, what movie would that be?

Oh I hate cooking, I always find ways to avoid doing it. They break, I open them and pushed by an uncontrollable wave of stinginess I fix them myself. Usually it works all ok and my self esteem shoots through the roof. On what instagram profile would you like your work to be published? Beh, probabilmente continuerei a fare arte proprio per questo, non avrei nessuna pressione, nessun giudizio esterni. Sono molto affascinata dai materiali difficili da plasmare, come per esempio i liquidi o i materiali da colata. Oddio, Kylie Jenner! Quando mi appare sul feed mi sento veramente una tamarra ma non posso fare a meno di essere affascinata.

Mi appaga dal punto di vista scultoreo, giuro.